browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

Newsletter Ottobre 2015

Posted by on 19 ottobre 2015

Carissimi,

la pausa estiva è stata un po’ lunga ma la Piroga ha lavorato per voi, nel senso che ha deciso di procurarvi un po’ di lavoro.

Primo annuncio : abbiamo finalmente rimesso in funzione il sito (quinta volta in otto anni).

Il nostro sito non aveva un karma molto positivo e spariva sempre ma adesso è in mano a un giovane e quindi ha energie fresche.

www.lapiroga.net   mail  info@lapiroga.net

c’è anche il social per i giovani  www.piroganetwork.it

la mia mail, che ho dovuto cambiare per colpa dei terroristi la sapete già :  ceroni.iside@gmail.com

Chiudo con la tecnologia e passo alla seconda notizia . Abbiamo già fatto il calendario 2016 e vi invito caldamente a prenotarlo in cambio di una piccola offerta libera (consigliati 5 € ).

Potete vederlo sul sito e leggere anche la parte scritta (cosa che molti trascurano). Come abbiamo detto, le offerte raccolte col calendario andranno a Morogoro per la scuola delle bambine orfane.

Abbiamo ricordato che, oltre alla bellissima Tanzania, La Piroga va anche in Senegal e gli amici che desiderano fare un viaggio in uno di questi due paesi possono contare sui nostri amici per spendere meno e vedere meglio.

Vogliamo anche mantenere vivo il ricordo del nostro grande amico Mandiaye e contribuire a portare avanti i suoi progetti. Siamo sempre in contatto con Diol Kadd e con Modou, che è a Milano con Sunugal.

Alcuni di voi l’hanno visto al Tivoli quando abbiamo organizzato il concerto e in seguito sono venuti anche a sentire Leity Fall al Pilastro nella sua performance di griot, accompagnato da un percussionista.

Altra cosa che abbiamo fatto in settembre è stato il sayes , come anno scorso, allo Zonarelli, facendo fare esperienza ai ragazzi delle superiori di aiutare i coetanei stranieri con l’italiano e con l’inserimento.                                                                                      Sono già cominciate le riunioni a Volabo per Le mani in pasta, evento a cui abbiamo partecipato anche anno scorso coi ragazzi delle scuole medie e stiamo prendendo appuntamento con gli insegnanti di alcuni licei per fare qualche incontro a scuola.

Ultima cosa, stiamo partendo col progetto Giovani senza frontiere  ma ve ne parlo un’altra volta . Se mi dilungo troppo voi smettete di leggere.

Questa era una mail di aggiornamento dopo una lunga pausa ma vi riscriverò molto presto per alcune cose pratiche di cui dobbiamo occuparci insieme, sia a livello progettuale che a livello operativo.

Per oggi vi auguro Buon week end e ci sentiremo presto.   Iside