browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

SPETTACOLO VINCITORE III EDIZIONE “TEATRO… VOCE DELLA SOCIETÀ GIOVANILE”

Posted by on 3 novembre 2015

ITC_Teatro

VENERDÌ 6 NOVEMBRE – ORE 21.00

Endas ER in collaborazione con ITC Teatro
Crexida e Provincia di Bologna
Teatri Solidali presentano

Poco poco ovvero… L’ambasciatore Mamma Mia

spettacolo vincitore III edizione “Teatro… voce della società giovanile”

Di e Con Samuel Hili

Ingresso Gratuito

Attraverso la maschera di ambasciatore, Mamma mia cerca di attirare l’attenzione dei cittadini e dell’autorità a riflettere sull’integrazione e a vedere con sguardo ironico le nostre differenze per costruire una società migliore. Perché non ridere insieme contro il razzismo?
Samuel Hili
Poco poco ovvero… L’Ambasciatore Mamma Mia ci presenta varie storie attraverso cui facciamo un esame panoramico del mondo che viviamo, per provare a riflettere sulle assurdità di due paesi: da una parte, la Costa d’Avorio, paese d’origine di un giovane che riesce a scappare nel momento in cui il paese  sta  vivendo una guerra fratricida, dall’altra, l’Italia, paese di rifugio in cui quest’ultimo si stabilisce facendosi  nominare “l’ambasciatore Mamma Mia”. Spiando la vita dell’ambasciatore Mamma Mia, scopriamo come nacque questa crisi politico-militare che fece migliaia di morti sulla sua terra natale; D’altronde, quando  Mamma Mia arriva nel suo paese di rifugio, questo come tanti altri non è risparmiato dalla crisi finanziaria che scuote senza precedenti  il mondo intero e che non ci permette di pensare  a  nient’altro. A ciò, si aggiunge un altro fenomeno che il paese sta vivendo dagl’ultimi dieci anni: l’immigrazione,che non presenta  soltanto dei vantaggi ma presenta anche certe difficoltà di cui l’apparato  politico dello stato non si può impedire di gestire nello scopo di assicurare il quieto vivere al cittadino. Perciò da questo fenomeno d’immigrazione nasceranno tanti altri concetti per la sua gestione: L’integrazione, l’immigrazione irregolare, il test di lingua per la richiesta del permesso di soggiorno di lunga durata, il ritorno volontario alla sua terra d’origine, lo ius soli… Attraverso la maschera d’ambasciatore, Mamma Mia cerca di attirare l’attenzione dei cittadini e delle autorità a  riflettere sull’ integrazione e a vedere con sguardo ironico le nostre differenze per costruire una società migliore. Perché non ridere insieme contro il razzismo?
In scena lo spettacolo vincitore della III edizione di Teatro… voce della società giovanile: una vetrina per compagnie teatrali emergenti italiane che, attraverso una drammaturgia originale, portano in scena temi di rilevanza sociale; una vetrina per dare la possibilità a giovani artisti di veder realizzati i propri lavori voluta da Endas ER in collaborazione con ITC Teatro, Crexida e Provincia di Bologna – Teatri Solidali.